Il Frutto Permesso è una cooperativa di contadini, costituita da 15 aziende agricole dislocate dalle terre di pianura fin quasi ai duemila metri dell’alta Val Pellice, che praticano agricoltura biologica dal 1987.

Tutto ciò che coltivano è prodotto da agricoltura biologica, a norma dei Regolamenti comunitari con il controllo e la certificazione di ICEA.

Dai pascoli ai formaggi, dai cereali ai salumi, dai frutteti e dagli orti fino al barattolo di marmellata, sempre le stesse mani, dalla terra alla tavola, in un articolato, unico, grande ciclo chiuso in quelle terre di fiumi e boschi, con il Monviso alle spalle e lo sguardo verso Torino.

Oltre alle varietà tradizionali ed alle nuove cultivar resistenti ai parassiti, coltivano le antiche mele e pere piemontesi, presidio SlowFood: la Grigia di Torriana, la Runsè, la Magnana, Martin Sec. I vecchi mais da polenta come il Pignulet e l’Ottofile. E allevano le razze bovine ed ovine autoctone come il vitello e il bue Piemontese e la pecora frabosana.

 

Specializzati in mele, pere, mirtilli, ciliegie, pesche, susine, fragole e lamponi biologici a seconda delle stagioni!