La Società agricola biodinamica San Michele nasce in Veneto nel 1987 dai soci della Libera fondazione antroposofica Rudolf Steiner. Erano giovani e il solo studio non li appagava: volevano realizzare qualcosa di concreto. Andarono in Olanda, Germania, Austria, Svizzera a visitare iniziative antroposofiche come scuole, centri di pedagogia curativa, aziende agricole biodinamiche. Da ogni viaggio ritornavano con il desiderio di imitare le iniziative d’Oltralpe.
La società agricola si estende oggi per circa 170 ettari distribuiti tra Breda di Piave, Maserada e Spresiano. In questi luoghi, particolarmente adatti alla coltivazione orticola grazie alla composizione a base di sedimenti sabbiosi e non argillosi, si sviluppano le coltivazione degli ortaggi, dei cereali e dei foraggi. Oltre ai terreni situati nella provincia di Treviso, nel 2014 l’azienda San Michele ha iniziato la conversione di nuovi terreni al biodinamico in una tenuta di Cortellazzo di Jesolo (VE).