La loro storia inizia alla fine degli anni ’70. E’ una storia plurale di una grande idea forza: quella del biologico non come fine ma mezzo, come modalità di compartecipazione al cambiamento del mondo. Quella di una agricoltura e di un cibo come relazione.

Sono agricoltori, apicoltori e trasformatori biologici impegnati nel produrre cibi buoni e che nutrono in modo corretto, frutto di un’agricoltura che rispetta la terra e la sua fertilità.